Pallavolo e dolore alla spalla: la prevenzione
18

Pubblicato da  in dsm

Ogni sport porta a una maggiore sollecitazione di un dato gruppo di muscoli. Nella pallavolo, il gruppo muscolare più coinvolto nello sforzo atletico è sicuramente quello della spalla.

La ripetizione di attacchi e battute porta a una sovra sollecitazione che può degenerare nel dolore se il movimento non viene compiuto nel modo corretto, per uno squilibrio nel movimento.

I muscoli coinvolti nella rotazione della spalla hanno ognuno un compito preciso, sono come una squadra. Se uno solo di essi non svolge il proprio compito in modo efficace, anche tutti gli altri ne risentiranno, perché dovranno farsi carico di quella mancanza. Con la ripetizione di un movimento sbagliato si arriva a produrre dolore. Si tratta della sindrome da disfunzione del movimento (DSM).

Come si può prevenire una situazione di questo tipo? È sufficiente consultare un esperto di DSM, che con una semplice valutazione della vostra postura e del movimento sarà in grado di consigliare gli esercizi mirati al vostro caso specifico per “imparare” a usare tutti i muscoli nel modo corretto.

Non si tratta quindi di potenziare i muscoli, ma di usarli rispettando la loro funzione, la loro fisiologia.

Passate in studio per un consulto. Vi aspettiamo.

Immagine di copertina tratta da Pinterest