È un esame non invasivo e del tutto sicuro che permette di valutare la composizione corporea, quindi la quantità di muscolo, di grasso e di acqua intracellulare (cioè all’interno delle cellule) e di acqua extracellulare (cioè al di fuori delle cellule).

È basato sul passaggio di una corrente a bassissima intensità (minore di 500 microamperes) attraverso le diverse strutture corporee; durante questo passaggio la corrente subisce una modificazione della velocità in quanto le strutture più ricche di acqua, quali i muscoli, sono considerate degli ottimi conduttori, mentre le strutture con poca acqua, come il grasso, sono considerate isolanti, e verranno quindi registrate resistenza e reattanza.

L’esame si effettua da sdraiati applicando 2 elettrodi sulla mano e sul piede, alla distanza di almeno 5 cm.